Logo
La pandemia da coronavirus, che ci ha colpiti, è diventata dominante su tutte le altre patologie che, peraltro, non sono scomparse. Le necessarie misure di contenimento della diffusione dell’infezione, d’altro canto, hanno reso spesso non realizzabile la visita tradizionale nello studio medico. Per permettere ai pazienti con malattie endocrinologiche di eseguire gli opportuni controlli, le correzioni di terapia o per impostare il percorso diagnostico-terapeutico è stato attivato il servizio di Telemedicina, che consente di effettuare le visite a distanza, e di non far passare in “secondo ordine” la propria malattia “non-Covid”.

Ipotiroidismo, la terapia: le domande più frequenti

Come assumere la terapia sostituiva con L-Tiroxina, quali interazioni con altri farmaci.

9 agosto 2019 / Endocrinologia

Come viene scelta la dose iniziale di L-Tiroxina?
La dose iniziale di ormone della tiroide viene scelta sulla base di alcuni elementi come, l’età, il peso corporeo e alcune condizioni mediche. La dose giornaliera viene, spesso, modificata, dal medico, con l’obiettivo di mantenere la tiroide nella norma; questo obiettivo viene raggiunto nel corso dei controlli successivi attraverso la visita e la valutazione degli indici di funzione tiroidea (FT4, FT3, TSH).
Il principale ormone prodotto dalla tiroide è la Tiroxina (T4 o Tetraiodotironina) che viene modificato nell’organismo in T3 (Triiodotironina), che è l’ormone responsabile delle funzioni della tiroide; peraltro, la tiroide produce, direttamente, anche un quantità minore di T3.
In Italia, sono in commercio vari farmaci contenenti Tiroxina (riportati nella tabella); tutti contengono la Tiroxina sintetica, indistinguibile dalla Tiroxina prodotta dalla tiroide; variano, invece, gli eccipienti contenuti nei diversi prodotti.

NOME COMMERCIALE       FORMULAZIONI                  CASA FARMACEUTICA
EUTIROX                             Compresse                           Merck-Serono
TIROSINT                            Compresse-Fiale-Gocce     IBSA Farmaceutici
TICHE                                  Capsule molli                        IBSA Farmaceutici
SYNTROXINE                     Capsule molli                        IBSA Farmaceutici
LEVOTIROXINA                  Compresse                           Teva

Come devo assumere la terapia con L-Tiroxina?
La terapia con L-Tiroxina viene assunta facilmente; L-Tiroxina ha una emivita lunga (circa una settimana) il che significa che rimane nell’organismo a lungo; questa caratteristica ha della ricadute pratiche importanti che permettono di mantenere costanti i livelli degli ormoni tiroidei nel sangue e di assumere la terapia una sola volta al giorno.
In linea generale, la terapia con L-Tiroxina viene assunta per bocca, sottoforma di compresse, capsule, fiale o gocce.
La cosa più importante, nell’ambito della terapia con L-Tiroxina, è quella di assumerla in maniera costante, senza interruzione.

C’è un orario a cui devo prendere la terapia con L-Tiroxina?
In condizioni normali, la Tiroxina viene prodotta in maniera costante dalla tiroide e non ha variazioni di rilievo nel corso della giornata, per cui, la terapia con L-Tiroxina può, in linea generale, essere assunta in qualsiasi momento. Non c’è, quindi, un orario della giornata in cui assumere la terapia.
Tuttavia, il modo migliore di assumere la terapia con L-Tiroxina è , probabilmente, al mattino a digiuno prima di colazione, perché lo stomaco è vuoto e l’assorbimento può essere facilitato.

Quando devo assumere la terapia con L-Tiroxina se prendo altri farmaci?
Quando devono essere assunti molti farmaci è opportuno discutere con il proprio medico la loro distribuzione nel corso della giornata.
Nel maggior parte dei casi la terapia con L-Tiroxina è la prima cosa da fare, appena svegli.
In situazioni complesse e selezionate, nelle quali devono essere somministrati molti farmaci, alcuni dei quali potrebbero modificare l’assorbimento della L-Tiroxina, la terapia con l’ormone della tiroide può essere assunta la sera per evitare interferenze con alimenti e farmaci.
Qualsiasi variazione della terapia deve essere discussa preventivamente con l’endocrinologo di riferimento.

Come mi devo comportare se dimentico di assumere la terapia con L-Tiroxina?
Nella maggior parte dei pazienti a terapia con l’ormone della tiroide deve essere assunta per tutta la vita perché deve essere curato l’ipotiroidismo (il difetto di funzione della tiroide), spesso permanente. Quindi, è importante che la terapia con L-Tiroxina sia assunta con regolarità e costanza.
Se si dimentica di prendere la terapia la mattina, come di consueto, questa può essere assunta in qualsiasi momento della giornata.

La terapia con L-Tiroxina può interagire con altri farmaci?
Talora la somministrazione di altri farmaci può far sì che sia necessaria una dose maggiore o minore di L-Tiroxina.
Alcuni farmaci che potrebbero richiedere una variazione della dose di L-Tiroxina sono gli estrogeni, il testosterone, la carbamazepina, la difenilidantoina e alcuni farmaci per la depressione.
Altri farmaci che possono interferire con l’assorbimento della L-Tiroxina sono il ferro, il calcio, alcuni antiacidi, la soia e alcuni farmaci per l’ipercolesterolemia.
Per queste ragioni è importante mettere al corrente l’endocrinologo di tutte le terapie che vengono assunte

Come posso sapere se la dose di L-Tiroxina è giusta?
E’ necessario che la dose sostitutiva con L-Tiroxina sia valutata periodicamente, anche se si ha la sensazione di “stare bene”.
L’obiettivo della terapia sostitutiva con L-Tiroxina è quello di ripristinare normali livelli di ormone tiroideo nel sangue e di ripristinare una normale funzione di tutti gli organi.
Questo avviene attraverso visite periodiche che valutano le funzioni generali dell’organismo e la concentrazione degli ormoni tiroidei nel sangue.

Parlato