Logo
È possibile effettuare le visite anche tramite il servizio di TeleMedicina

Terapia con l’ormone della tiroide negli studi di Pisa, Roma e Milano

La terapia con ormone della tiroide può essere eseguita con due obiettivi:

  1. Terapia sostitutiva; in questa condizione la terapia con ormone della tiroide “sostituisce” la funzione deficitaria della tiroide; la terapia sostitutiva viene effettuata in tutti i casi di ipotiroidismo.
  2. Terapia “soppressiva”; in questa condizione l’obiettivo della terapia con l’ormone della tiroide è quello di prevenire la crescita di tessuto tiroideo; ad esempio si usa la terapia soppressiva in caso di pazienti con tumore che origina dalle cellule follicolari della tiroide.

Per visite private potete prendere un appuntamento con il Prof. Bogazzi Endocrinologo per la tiroide a PisaRoma e Milano

Le formulazioni farmaceutiche
dell’ormone della tiroide

L’ormone della tiroide è in commercio sotto vari nomi commerciali; in linea generale, tutti questi prodotti contengono la stessa Tiroxina sintetica; tuttavia, possono variare gli eccipienti contenuti nei differenti prodotti, che possono essere responsabili di una differente disponibilità del principio attivo. La formulazione tradizionale, disponibile come compressa, contiene la Tiroxina in forma di sale di sodio (Levo-Tiroxina; Eutirox; Tirosint); per un assorbimento adeguato è necessaria l’acidità dello stomaco che riesce a staccare il sodio dalla Tiroxina.

Esistono formulazioni che contengono la Tiroxina in forma liquida, già pronta all’assorbimento, che non è, quindi, influenzato dall’acidità dello stomaco (Tirosint fiale o gocce; Tiche; Syntroxine). Queste formulazioni possono essere più vantaggiose in termini di assorbimento e perché non contengono lattosio, come eccipiente, e possono essere assunte con tranquillità anche da persone con intolleranza al lattosio.

L’ormone della tiroide è facile da assumere. L’ormone della tiroide rimane nell’organismo a lungo e per tale motivo può essere assunto una volta al giorno. In generale, la terapia con ormone della tiroide viene presa la mattina a stomaco vuoto; tuttavia, la cosa più importante è di assumerlo in modo costante tutti i giorni.

Poiché alcuni farmaci ed alcuni alimenti possono interferire con l’assorbimento dell’ormone della tiroide è opportuno che l’orario di assunzione dei farmaci sia pianificato assieme al medico. In qualche caso può essere opportuno assumere l’ormone della tiroide la sera per ridurre queste interazioni.

E’ importante che la terapia con l’ormone della tiroide non sia interrotta senza aver prima informato il proprio endocrinologo.

Se ci si dimentica di prendere la consueta terapia la mattina, è bene assumerla non appena possibile; in qualche situazione può essere opportuno assumere due compresse il giorno successivo: una compressa la mattina ed una la sera.

In linea generale la mattina in cui viene eseguito in prelievo di sangue per valutare gli indici di funzione tiroidea è opportuno non assumere la terapia con l’ormone della tiroide; la consueta terapia con altri farmaci può essere assunta; la terapia con l’ormone della tiroide può essere assunta dopo aver eseguito il prelievo per gli esami di funzione tiroidea.

Vi sono farmaci, anche di uso comune, che possono interferire con la terapia con l’ormone della tiroide. E’ quindi, molto importante che qualsiasi aggiornamento terapeutico sia comunicato all’endocrinologo.

Assolutamente si. L’ormone della tiroide è normalmente presente nell’organismo e non ha alcuna controindicazione in gravidanza.

Se la terapia con ormone della tiroide è assunta per l’ipotiroidismo (cioè perché la tiroide non produce una quantità sufficiente di ormone tiroideo) molto spesso è necessario aumentarne la dose; l’adeguamento della dose di ormone tiroideo può essere fatta appena si “scopre” la gravidanza o, meglio ancora, qualche mese prima del concepimento; in quest’ultima situazione la gravidanza viene programmata e l’incremento della dose di ormone della tiroide viene fatto prima del concepimento.

Parlato